Swap Forex nel Trading Online

Nelle strategie forex overnight, dove per overnight  si intende applicato dal broker a fine giornata di contrattazioni sulle posizioni aperte, al fine di mantenerle aperte fino alla riapertura del giorno di contrattazioni successivo, appare importante valutare il rollover, detto anche tasso di swap.

Swap Forex
Swap Forex

Semplificando,in questi casi succede che, il broker chiude e riapre subito dopo l’operazione a livelli leggermente diversi.

La quota derivante da tale cambio di livello, scaturisce dai tassi della coppia di valute che costituiscono il cross oggetto dell’operazione.

Il tasso netto che verrà aggiunto se positivo o decurtato se negativo, si compone sottraendo dal tasso della valuta acquistata il tasso della valuta venduta.

Semplificando, se compri EUR/USD, stai prendendo in prestito dollari statunitensi e comprando euro con il ricavato.

Svolgendo tale operazione, pagherai interessi sui dollari presi in prestito, guadagnando interessi sugli euro acquistati.

Determinazione del tasso di swap

Un tasso swap su valute è determinato in base ai tassi di interesse dei paesi di ciascuna coppia valutaria e a seconda che la posizione sia short o long.

In ogni coppia valutaria, l’interesse viene pagato sulla valuta venduta e guadagnato su quella acquistata.

La quasi totalità dei broker, non modifica le posizioni ogni giorno ma semplicemente si limita ad aggregare l’importo del tasso sotto la voce swap.

Applicazione del tasso swap nel forex

In teoria, i tassi swap dei vari cross dovrebbero essere uguali per tutti i broker ma di fatto non è così perchè, da un broker all’altro, possono esserci differenze anche di notevole entità.

Per comprendere come mai gli swap sono così diversi, occorre chiarirne meglio il concetto.

Cos’è lo swap trading

Nell’ambito finanziario, lo swap è uno strumento derivato che si configura nello scambio di flussi di cassa tra due controparti.

Si tratta di un moderno mezzo di copertura dei rischi usato sopratutto da banche, imprese ma anche dagli enti pubblici.

Una sorta di contratto nominato, a termine, consensuale, oneroso e aleatorio, non disciplinato dalla legislatura.

Dunque un primo soggetto può acquistare un’obbligazione a tasso variabile e corrispondere gli interessi che percepisce ad un secondo soggetto. Questi a sua volta, acquista un bond a tasso fisso, percepisce gli interessi variabili di A e gli gira gli interessi a tasso fisso.

Tale configurazione, detta interest rate swap (abbreviato IRS) può servire per gestire fondi comuni o come salvaguardia da possibili fluttuazioni di mercato.

Nell’accordo di swap si fissa la data in cui i pagamenti verranno effettuati e il loro metodo di calcolo.

Appare evidente che ci sono diversi fattori che influenzano i tassi di swap.

Tra questi, appare doveroso menzionare:

  • il capitale nozionale;
  • la data della stipula del contratto;
  • la data di scadenza del contratto stesso;
  • il parametro d’indicizzazione;
  • il Fixed rate Player, ovvero la controparte che paga il tasso fisso;
  • il Floating rate Player, cioè la controparte che paga il tasso variabile.

Ecco spiegato il motivo per cui ogni broker ha il suo differente forex swap applicato considerando tutte le variabili sopra indicate.

Occorre sapere inoltre che i tassi Irs variano anche di molto durante la giornata; per questo è indispensabile, nel momento in cui si stipula un contratto di swap, verificarne l’effettiva quotazione.

I tassi Irs vengono presi come riferimento anche per le principali operazioni di finanziamento a tasso fisso, come ad esempio i mutui o i leasing.

Di solito, con l’aumentare della durata dello swap, cresce anche il tasso Irs, seppure tende ad invertersi sulle scadenze lunghissime.

In conclusione, anche nel forex, qualunque decisione sui tassi di interesse implica la conoscenza del livello attuale dei tassi Irs.


VOTA L'ARTICOLO:

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(9 voti - media: 9,22 su 10)
Loading...