Opzioni Binarie: Pro e Contro

Nel corso di diversi articoli abbiamo più volte parlato delle opzioni binarie. Se il mondo del trading online ha preso piede in Italia in così poco tempo è proprio grazie ad esse, perchè sono state e sono tuttora lo strumento più facile in assoluto con cui avvicinarsi ed operare nel mondo della finanza.

Così come per il forex trading, con le opzioni binarie si può operare su coppie di valute,  su materie prime (oro, argento, petrolio, ecc…)  e su coppie azionarie (mettendo in rapporto una coppia di colossi del mercato azionario).

Opzioni Binarie: Pro e Contro
Opzioni Binarie: Pro e Contro

Ciò che ha reso così “famose” le opzioni binarie è l’estrema facilità con cui si opera: scegliere un asset e puntare al rialzo o al ribasso del prezzo di cambio, con guadagni che arrivano fino al 90% della cifra investita.

In secondo luogo i tempi di investimento che partono addirittura da 30 secondi, molto più usuali quelle a 60 secondi fino a uno o più giorni.

E’ bene precisare che per ciò che riguarda le perdite invece, nel caso la nostra previsione risulti errata e il trend vada nella direzione opposta alla nostra scelta,  esse sono del 100% della cifra investita, al contrario del forex trading dove invece impostando lo stop loss sono limitate e contenute.

Da ciò possiamo dedurre che le opzioni binarie pur se facilissime da comprendere ed utilizzare, al punto da essere state il primo passo compiuto da molti traders (me compreso) prima di avvicinarsi al mondo del forex, restano comunque degli strumenti ad alto rischio che poco si prestano  a chi è nuovo al mondo del trading.

Per ambire ad un guadagno costante nel tempo bisogna essere disposti, oltre ad assumersi l’alto livello di rischio di perdere il capitale, a mettere in gioco tutti noi stessi in termini di tempo, pazienza ed esperienza.

Il solito piatto condito con studio ed applicazione insomma!  Può essere molto utile l’utilizzo dell’analisi fondamentale quando si scelgono azioni binarie della durata di un ora in sù, mentre l’analisi dell’andamento del grafico può rivelarsi molto utile nei tempi più brevi.

Una volta deciso di voler operare con le opzioni binarie dobbiamo scegliere un broker che abbia le autorizzazioni e le abilitazioni necessarie in Italia (l’iscrizione al Cysec, ecc….), scaricare la piattaforma di trading, effettuare l’iscrizione che avverrà anche con l’invio del documento di identità per ciò che riguarda le leggi antiriciclaggio e la comunicazione dei dati bancari attraverso cui verseremo denaro sul conto trading o preleveremo guadagni (quando e se ci saranno).

Tali dati vanno poi riconfermati a distanza di tempo. Riguardo la scelta della piattaforma sarebbe meglio scegliere tra quei broker che offrono una piattaforma moderna e molto pratica, che rispecchi allo stesso tempo la facilità intrinseca delle opzioni binarie stesse, e che permetta al trader di operare non solo da pc, ma anche da smartphone.

Allo stesso tempo conviene approfittare del conto demo che ormai quasi tutti i broker offrono (altrimenti bisogna scegliere un broker che lo offra) e deve farlo gratuitamente, in modo da poter sperimentare varie tecniche, tattiche, indicatori e quant’altro la piattaforma ci offre, prima di passare ad investire denaro vero.

Non sarebbe male inoltre, cercare sul sito del broker la parte dedicata alla formazione:  manuali in pdf, ebook, video lezioni e webinar per acquisire le tecniche di investimento dei trader più esperti.