Forex: il Mercato delle Valute Estere

Il Forex, comunemente detto in maniera abbreviata FX (Foreign Exchange), altro non è che il mercato delle valute estere e rappresenta l’acquisto e la vendita delle diverse valute di tutto il mondo. Questo tipo di contrattazioni commerciali monetarie hanno avuto inizio nel 1971, in concomitanza con la variazione dei tassi di cambio trasformatisi da fissi a fluttuanti.

Forex mercato valutario

A causa della sua straordinaria entità, il mercato del Forex si è trasformato in breve tempo il più colossale rilevante mercato finanziario globale.

Tra le caratteristiche essenziali che lo contraddistinguono, appare doveroso evidenziarne alcuni aspetti: opera 24 ore su 24, ha un enorme volume di liquidità, la sua negoziazione è facile ed immediata, il giro d’affari è altissimo, si può tenere sotto controllo l’esposizione al rischio; ovviamente a patto di essere documentati e preparati preliminarmente sull’argomento magari studiando con gli ebook forex.

Ruolo primario dell’FX, quello di determinare i tasso di cambio universale, ovvero fissare le unità della valuta di una nazione occorrenti per scambiare e ottenere l’equivalente di una valuta appartenente ad un altro Stato sovrano.

Ciò  avviene per mezzo dell’interazione dei partecipanti alle transazioni di mercato che possono essere: le banche centrali, le banche commerciali, le istituzioni finanziarie, i fondi speculativi (o Hedge Fund), le compagnie commerciali e gli investitori singoli.

E grazie alle nuove tecnologie applicate ad internet, il web si è trasformato in breve tempo il più imponente mediatore di trading, giàcchè permette di accedere e consultare, ovunque ci si trovi ed in qualsiasi momento, informazioni, notizie, tecnologie e strumenti Forex a tutti i protagonisti in gioco, che siano essi privati investitori o traders.

Mercato Forex: Opinioni

Analizzando svariati commenti consultati online e lasciati da soggetti che ormai da anni operano nel settore, ecco ciò che emerge tra i pareri più comuni riguardanti il trading.

Basta veramente poco: un minimo di capitale da investire e qualche ora di lavoro quotidiana al computer, per essere in grado di uscire sempre  con pochi pips, ma che comunque permetterebbero di avere ottimi ritorni economici;

anche se non si è in grado di guadagnare ogni giorno e le entrate non crescono proporzionalmente con l’accrescimento del capitale, di sicuro aumenta invece la tranquillità economica;

non è necessario guadagnare ogni giorno, bensì essere in grado di arrivare a fine mese con risultati positivi, seppur ridotti;

il segreto per non perdere soldi e avere discreti guadagni sta nel cogliere solo i momenti propizi per investire e sapersi fermare quando è il momento, dunque senza operare troppo, cose già queste, assolutamente non facili;

prima di cimentarsi nel forex occorre fare una lunga pratica, magari ricorrendo ai conti demo, poichè improvvisando si rischia di farsi molto male finanziariamente parlando;

se si pensa davvero di guadagnare col forex milioni di euro, allora si perde in partenza. Se invece l’obiettivo è quello di tirar su mensilmente uno stipendio più che discreto, basta un pò di esperienza che si acquisisce col tempo, delle regole ferree e allora si possono fare grandi cose;

prima di pensare a come guadagnare col forex, occorre studiare e capire come non perdere soldi tradando, poi il guadagno sarà una conseguenza.

Mercato Forex: come funziona

Assodato che guadagnare col forex trading non è semplice, occorre capire innanzitutto cosa sia e quali vantaggi può offrire; solo avendo ben chiari i fondamenti si può iniziare a speculare e guadagnare dallo scambio di valute.

E se in passato potevano farlo solo le grandi istituzioni finanziarie, oggi chiunque può comprare e vendere valute, ricorrendo ai conti di intermediazione online offerti dai broker, comprando una valuta e allo stesso tempo vendendone un a seconda (lo scambio avviene infatti sempre su una coppia), tenendo conto che il tasso di cambio tra le coppie di valute varia in base alla forza di una rispetto all’altra.

Acquistare una qualsiasi valuta, equivale a comprare titoli di stato o azioni: il costo riflette le opinioni che il mercato ha circa lo stato di salute presente e futuro dell’economia dello stato in cui vige la suddetta valuta, il cui scambio, avviene tramite dealer meglio conosciuti come broker.

Tramite la cosiddetta leva finanziaria, il trading forex si adegua alle esigenze dei micro investitori, aumentando  il valore dello scambio, tenendo conto che la maggior parte delle coppie di valute oscillano mediamente di meno di un centesimo al giorno, ovvero subiscono una variazione inferiore all’1% del valore della moneta stessa.

Mercato Forex: cos’è

L’FX (Foreign Exchange), come già detto, rappresenta il trading di una valuta per un’altra, operazione che viene svolta con l’obiettivo di ottenere un utile economico.

Se ad esempio si acquista la coppia EUR/USD (Euro contro Dollaro americano, ovvero le due valute con la percentuale maggiore di operatività), si sta scommettendo che la moneta europea si rafforzerà rispetto a quella statunitense.

Dunque se il valore dell’euro avrà l’andamento previsto si guadagnerà, mentre se il trend sarà contrario alla previsione si perderà e al posto dei profitti si avranno perdite.

E’ bene ribadire che i tassi di cambio sul mercato Forex (ovvero la quantità di valuta quotazione che si può acquistare per ogni unità di valuta base)  sono influenzati in special modo dalla stabilità politica ed economica dei paesi coinvolti e dalle politiche monetarie applicate.

Nell’immediato però, la componente che maggiormente influisce sul prezzo di mercato causando il rafforzamento o indebolimento di una valuta è la speculazione ,che consiste nella modifica del prezzo dovuta all’alterazione dei valori di domanda e offerta su quel determinato mercato.

E con l’aumentare dei soggetti persuasi sul verificarsi di un dato evento, più grande sarà l’effetto che otterranno sui prezzi.

Mercato Forex: orari di apertura e chiusura

Il mercato forex è aperto 24 ore al giorno, 6 giorni a settimana, e seppure non vi è un orario ufficialmente riconosciuto, apre le sessioni (i luoghi in cui vengono scambiate le valute) in Asia la domenica sera (ore 23 italiane), per poi concludere il ciclo in corrispondenza con la chiusura delle contrattazioni settimanali statunitensi, ovvero alle ore 22 sempre del nostro fuso orario, del venerdì sera.

Considerando che i Broker avvertono sempre qualora ci siano cambi di orari nell’apertura o nella chiusura dei mercati,  vediamo quali sono per ciascuna sessione, senza dimenticare di aggiungere 60 minuti in più se ci si trova in un periodo dell’anno in cui è in vigore in Italia l’ora legale:

  1. Sessione Asiatica (Sidney, Tokio, Hong Kong e Singapore): dalle 23 alle 10;
  2. Sessione Europea (Londra, Francoforte): dalle 9 alle 18;
  3. Sessione Americana (New York)  dalle 14 alle 23.

Mercato Forex: come investire

Se sei agli esordi, eccoti una serie di passaggi obbligati che ti saranno senza alcun dubbio utili per imparare a come investire nel trading ed aumentare le probabilità di ottenere dei lauti guadagni.

Impara la terminologia di base e tutti i termini tecnici che contraddistinguono il settore; puoi esercitarti consultando il nostro vocabolario del forex;

valuta e seleziona la coppia di valute su cui desideri operare, e decidi se preferisci comprare o vendere;

anche se la maggior parte delle piattaforme eseguono automaticamente e in tempo reale tale calcolo, è bene imparare a valutare mentalmente i profitti e le perdite, poichè la variazione di prezzo di una coppia di valute, contrassegnata col termine Pip, ti consente di conoscere in qualsiasi momento quanto stai guadagnando o quanto stai perdendo;

apri un conto forex di prova, scegliendo un broker che operi nel settore da molto tempo, che sia regolamentato, controllato e che disponga di tutte le autorizzazioni necessarie, evitando quelli meno conosciuti;

fai un’analisi del mercato, ricorrendo ad uno o più dei 3 approcci: analisi tecnica, analisi fondamentale e sentiment analisys;

stabilisci al tua leva finanziaria, ovvero il margine superiore al valore del capitale depositato sul conto forex che comunque dipende dal singolo broker;

a questo punto puoi inserire il tuo ordine con prezzo a mercato (prezzo corrente), ordine limite (viene eseguito nel momento in cui il prezzo arriverà ad una certa soglia,  un livello specifico, ordine stop (ordini di vendita o acquisto a prezzi superiori o inferiori del prezzo corrente di mercato.

Dunque ricordati di restare calmo e concentrato mentre effettui operazioni, poichè spesso il mercato del forex è soggetto a forti oscillazioni che possono stravolgere i prezzi rapidamente e in maniera repentina. E ricordati sempre che sarà solo l’esperienza a farti raggiungere i migliori risultati.


VOTA L'ARTICOLO:

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(13 voti - media: 9,46 su 10)
Loading...