Medie Mobili Forex

Le medie mobili nel forex, seppur non di immediata comprensione ed utilizzo, rappresentano un ottimo mezzo di osservazione.

Medie Mobili Forex
Medie Mobili Forex

Assieme all’analisi fondamentale e all’analisi tecnica rappresentano uno degli approcci più utilizzati per investire in ambito trading.

Conoscerne il funzionamento è una valida strategia che può aiutarti ad utilizzarle in maniera proficua.

Medie mobili forex: cosa sono

Si tratta di indicatori tecnici molto usati in ambito trading che si configurano in una sorta di linea che tende a sovrapporsi sul grafico del prezzo originale delle valute.

In tal modo è possibile evidenziare i punti caldi del cross con la media che il prezzo è riuscito registrare nei periodi precedenti.

La definizione mobile deriva dal fatto che, questo tratto, tende ad oscillare continuamente.

Tipi di medie mobili

Sostanzialmente ci sono 3 diverse tipologie di medie mobili, definite rispettivamente semplici, ponderate ed esponenziali, in base alla tecnica impiegata per calcolarle.

La Media Mobile Semplice è quella definita come più affidabile ed è anche la più facile da calcolare.

Si ottiene sommando i prezzi di chiusura di un determinato numero di giorni dividendone poi il prodotto per il numero dei giorni stessi.

Viene definita anche Simple Moving Average oppure SMA.

La Media Mobile Ponderata pone invece maggiore evidenza a quelli che sono i valori più recenti ed assegna un’importanza diversa ad ogni prezzo, ovvero,un peso maggiore ai prezzi recenti e un peso minore ai prezzi meno recenti.

Se la strategia applicata è complessa, la media mobile ponderata in genere è considerata molto più affidabile della media mobile semplice.

Questo perchè si presume che tali dati espongano al meglio le informazioni di mercato rispetto ai prezzi meno recenti.

Viene anche detta Weighted Moving Average oppure WMA.

La Media Mobile Esponenziale: si sofferma anch’essa sui prezzi più recenti.

Per effettuare la quantificazione, il primo valore dovrà essere pari al valore calcolato con la media mobile semplice.

Il ritmo con cui la media mobile esponenziale attribuisce i pesi non è costante.

Per ottenere poi altri valori occorrerà proseguire determinando il coefficiente moltiplicativo che costituisce la base per la costruzione delle medie mobili in questione, ovvero quelle esponenziali.

l’ Exponential Moving Average detta anche EMA, viene considerata la più difficile da trattare, ma anche la più efficace giacchè in grado di rappresentare in maniera più realistica i prezzi.

Riassumendo, è possibile affermare che le medie mobili vengono classificate a seconda di quello che è il metodo applicato per poterle calcolare.

Medie mobili e periodi

Le medie mobili possono essere classificate anche per velocità, ovvero, per il numero di periodi che formano la media mobile, cioè il numero di prezzi considerati.

Le medie mobili veloci sono in genere a 13 periodi, le medie mobili medie a 26 periodi, mentre le medie mobili lente solitamente raggiungono i 52 periodi.

Medie mobili: quando usarle

Possono fornire informazioni utili sopratutto nelle seguenti circostanze:

  • se il prezzo abbatte la media mobile dal basso verso l’alto nel grafico giornaliero, poichè viene individuato un segnale di acquisto intraday;
  • se il prezzo si accosta alla media mobile e poi rimbalza mantenendosi comunque al di sopra, evidenziando un segnale di acquisto;
  • se una media mobile veloce incrocia dal basso verso l’alto una media mobile lenta, ricavando un segnale di vendita;
  • se una media mobile lunga incrocia dall’alto verso il basso una media mobile veloce indicando un segnale di vendita.

In conclusione, un impiego oculato delle medie mobili, possono contribuire a moltiplicare le performance positive dei tuoi investimenti in ambito forex.


LEGGI ANCHE: