Lotti Forex

I lotti forex, indispensabili per effettuare le transazioni, rappresentano l’unità di misura impiegata per quantificare la grandezza degli scambi valutari nel trading. Volendo stilare una tabella delle dimensioni dei lotti, si può suddividere in 3 tipologie come di seguito indicate.

Lotti standard: pari a 100.000 unità della valuta base;

Mini lotti: pari a 10.000 unità della valuta base, ovvero 1/10 del valore del contratto standard;

Micro Lotti: pari a 1.000 unità della valuta base, equivalenti a 1/100 di un lotto o 1/10 di mini lotto.

Seppure si tratta di cifre piuttosto alte, non bisogna per nulla spaventarsi poichè, grazie all’effetto leva (meccanismo che permette di poter scommettere quantità di denaro superiori a quella realmente depositata), non occorre possedere sul conto e impiegare le cifre sopra indicate per poter investire.

Basterà infatti versare l’importo minimo richiesto dal proprio broker (margine), che solitamente parte da 50 o 100 dollari, anche se l’ammontare è a totale discrezione di ogni singolo intermediario finanziario.

Per fare un esempio concreto e semplificando al massimo, ipotizzando che il mediatore proponga una leva 1:100, vuol dire che per ogni dollaro possiamo muovere sul mercato fino a 100 dollari.

In tal modo, nel caso di profitti si guadagnerà 100 volte la somma investita, mentre nella peggiore delle ipotesi, il rischio massimo sarà di perdere la somma inizialmente.

Per tale motivo, al fine di operare nel trading in maniera consapevole ed informata, non basta conoscere i lotti forex ma è necessario approfondire anche l’aspetto riguardante la leva finanziaria ed il margine forex.