Hedging Forex

Hedging Forex
Hedging Forex

L’hedging nel Forex, particolarmente apprezzata ed utilizzata dai trader più esperti, raffigura un intervento che ha lo scopo di porre riparo a delle operazioni errate.

Dunque se stai negoziando nel trading valutario e ti rendi conto che la tua posizione sta andando in perdita, puoi intervenire per cercare di ridurre gli errori e correggere il tiro.

Quindi oltre allo stop loss che permette di ripararsi nel caso in cui la tendenza si muove nel verso opposto di quello previsto, chiudendo automaticamente le posizioni al limite fissato, l’hedging forex è un ulteriore strumento utile da usare quando i prezzi scendono o salgono troppo rapidamente contro le proprie posizioni.

Fermo restando che, in caso di perdite, bisogna cercare solo di limitarle mantenendole entro una certa percentuale se ci sono ulteriori ricavi soddisfacenti che provengono da altre posizioni.

Quello che invece accade di solito è che, tenendo aperte diverse posizioni, si tende a chiudere quelle non proficue piuttosto che correggere il tiro o attendere un’evoluzione del mercato.

Quando si verifica una tale circostanza, al contrario si dovrebbe soltanto aspettare se si è convinti che il trend sia corretto, trovando il giusto equilibrio per non rimanere troppo su una posizione sbagliata, cosa che si impara con l’esperienza.

Come cautelarsi dalle perdite forex

Ci sono tre diversi metodi per difendersi dalle perdite eccessive nel trading:

  • Mantenendo la posizione;
  • contenendo gli stop loss;
  • Chiudendo parte delle posizioni aperte o aprendone di nuove.

Quando aprire posizioni contrarie

Se il tuo broker permette di mantenere aperte due posizioni in direzioni opposte, prima di aprirne una nuova verifica quanto capitale occorre per coprire le perdite della vecchia.

Puoi farlo valutando a che quota impostare lo stop loss in base alla dimensione prevista sulla tendenza in corso.

Margin call nell’hedging forex

Aspetto da considerare sempre e comunque perchè questo tipo di avviso è indispensabile per capire quando è il momento opportuno per chiudere, aprire o mantenere una posizione.

In conclusione, grazie all’hedging, si possono ridurre i rischi ottimizzando il money management con l’obiettivo di preservare il capitale investito limitando le perdite potenziali in caso di fluttuazione negativa.


VOTA L'ARTICOLO:

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(3 voti - media: 9,33 su 10)
Loading...

LEGGI ANCHE: