Errori Forex

errori forexErrori Forex che puoi compiere se sei solito investire nel mercato dello scambio monetario ce ne sono tanti. Conoscerli ed evitarli, significa eliminare o quanto meno ridurre il rischio di perdere soldi. In questo articolo trovi riportati i più comuni che spesso vengono commessi sopratutto da chi è un principiante, ma non solo, nel mondo del trading.

Ti sei avvicinato da poco al brokeraggio finanziario o ci operi già da un bel po ma non riesci ancora ad ottenere i risultati sperati?

Devi sapere che, una volta imparate le regole, e il funzionamento del mercato valutario ci sono ancora diversi passi da compiere.

Prima fra tutte, prendere dimestichezza con i termini tecnici del settore, poi conoscere giorni e orari migliori in cui operare, e successivamente imparare a distinguere i broker onesti da quelli truffaldini.

Dunque assodato che l’improvvisazione non paga, vale la pena anche mettersi a studiare qualche buon manuale, magari scegliendo tra i tanti ebook forex gratis disponibili online.

Questo ti servirà non solo ad addentrarti nel settore in maniera più chiara, ma anche ad assimilare i tanti trucchi forex che al giorno d’oggi non sono solo appannaggio degli esperti.

Dopo aver compiuto i suddetti passi, puoi cominciare a prendere dimestichezza grazie ai famosi conti demo, che tutti i broker forex mettono a disposizione dei nuovi iscritti alle loro piattaforme online, in modo che possano esercitarsi a comprare e vendere valute senza investire soldi veri.

D’altronde se è vero che sbagliando si impara, sempre meglio sbagliare senza aprire il portafogli che buttando via i propri risparmi.

E’ a questo ponto che devi conoscere anche gli errori forex che potresti compiere e che potrebbero riverlarsi controproducenti.

Di seguito trovi la descrizione di quelli più comuni che ti permetteranno, evitandoli, di essere davvero pronto a guadagnare soldi tradando.

Sbagli più ricorrenti commessi dai trader principianti o inesperti

 

  • Investire un capitale insufficiente: errore comune sopratutto per chi è agli inizi, rischia di generare l’effetto opposto di quello desiderato. Per corrispondere alle condizioni del mercato e fornire la necessaria flessibilità indispensabile al fine di prendere le giuste decisioni e commettere meno errori possibile, bisogna infatti avere la maggior disponibilità finanziaria possibile;

 

  • Non avere una strategia: come in qualsiasi altro settore, anche in questo ambito affidarsi al caso e all’istinto, o peggio ancora andando avanti a tentoni è la cosa più sbagliata che si possa fare. Costruisci piuttosto un buon piano d’azione studiando, vagliando, rivedendo e strutturando ogni singola posizione che decidi di aprire;

 

  • Tradare in controtendenza: anticipare il movimento dei tassi di cambio di una valuta senza fare attenzione alla tendenza e ai diversi indicatori, seppur sbagliatissimo, è un errore che ancora oggi compiono molti trader alle prime armi. Al contrario, seguire la tendenza dovrebbe invece essere la regola. In tal modo si limitano i rischi (l’imprevisto è sempre dietro l’angolo) e aumentano le probabilità di realizzare buone operazioni. Da non sottovalutare che, seguendo la tendenza generale, si può utilizzare un effetto leva maggiore, ovviamente senza mai esagerare;

 

  • Utilizzare un effetto leva troppo alto: ennesimo sbaglio ricorrente commesso da molti investitori consiste nel tentare di recuperare grosse perdite di denaro subite in precedenza, utilizzando leve molto importanti. Tale modus operandi è da ricercarsi nella speranza di recuperare limitando anche la cifra da investire. Così facendo però, benchè l’effetto leva permetta di produrre reali profitti investendo poco, non di rado può essere causa di ulteriori perdite anche di entità considerevole qualora il trading effettuato si riveli poi in perdita;

 

  • Limitarsi ad un solo valore: succede spesso che i trader esordienti, avendo una preparazione carente, investano in una sola coppia di valute. Peccato che nel forex, affinchè si ottenga davvero una fonte di reddito, sia necessario investire su diverse coppie di valute contemporaneamente. In tal modo è più facile riuscire nell’intento, da una parte di guadagnare grosse somme, dall’altra di coprire i rischi derivanti da trading incerti. Soluzioni ottimali consigliate: tradare su un cross maggiore e su un cross più esotico, oppure puntare sul rialzo di una valuta su un dato cross e sul ribasso in un altro cross;

 

  • Non impostare uno Stop Loss: molti non usano questo indispensabile strumento, presente in qualsiasi piattaforma di trading, capace di limitare considerevolmente le perdite senza dover seguire il mercato in modo costante. Per definirlo con più chiarezza, lo si può immaginare come un limite preimpostato che blocca l’operazione in corso nel momento in cui la posizione aperta inizia a generare delle perdite. E poichè nel forex (oltre a guadagnare) si può perdere in maniera molto rapida,  gli stop loss sono indispensabili per evitare che questo accada;

 

  • Eccedere nell’Overtrading: ovvero aprire una posizione enorme costituita da più lotti, può conseguire nella perdita di tutto il capitale disponibile o nella migliore delle ipotesi di almeno il 50% di esso. Questo perchè, date le dinamiche tipiche del mercato azionario, diventa facile vanificare l’obiettivo sperato di ricevere il massimo del guadagno possibile. Per non incappare in una situazione di questo genere, è bene approfondire i concetti alla base del money management visto che, quanto maggiori saranno le perdite subite, tanto più basse saranno le possibilità di trarre profitti nel forex trading.

Ora che conosci gli errori forex a cui vai incontro se non adotti tutti gli accorgimenti indicati in questo articolo, non ti resta altro da fare che verificare anche di aver compiuto gli altri passi suggeriti, vedrai che tradare ti darà senza dubbio tante soddisfazioni economiche.


VOTA L'ARTICOLO:

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(17 voti - media: 9,53 su 10)
Loading...

LEGGI ANCHE: