Errori Forex da Evitare

I primi approcci al trading forex spesso possono confondere, proprio per via della mancanza di esperienza. E se un mercato così vasto e complesso come quello del mercato delle valute può regalare ottimi guadagni agli esperti, nel caso di un neofita può invece rivelarsi confusionario e rischioso, a prescindere che si investano piccole o grandi somme di denaro.

Errori Forex

Per ridurre i rischi ai minimi termini, è bene conoscere gli errori più comuni commessi dai principianti in modo da imparare ad evitarli.

Tradare soldi veri senza aver fatto esperienza

Se sei allettato dalle opportunità di guadagno che molti trader riescono ad ottenere comprando e vendendo coppie di valute, sappi che prima di investire soldi veri non c’è niente di meglio che fare esperienza con i conti demo, cosa spesso sottovalutata.

Eppure non c’è niente di meglio che allenarsi e acquisire dimestichezza utilizzando l’opportunità messa a disposizione da tutti i broker, attraverso account gratuiti e denaro virtuale.

Per usufruirne basta registrarsi sul sito internet dell’intermediario finanziario scelto ed aprire qualche posizione fittizia per esercitarsi, investendo senza rischiare le proprie finanze.

Fare overtrading

Un degli errori forex che si commette molto frequentemente quando si è prime armi, è quello di esagerare con l’operatività, ovvero aprire troppe posizioni in un lasso di tempo molto breve, modo di fare che tecnicamente viene conosciuto con il termine di overtrading.

Si tratta infatti di una situazione molto rischiosa che implica un eccesso di investimenti che vanno oltre le risorse finanziarie disponibili, con la conseguenza di ritrovarsi nella condizione in cui non si riesce a far fronte al fabbisogno monetario quotidiano.

Preferibile invece darsi un po’ di tempo per riflettere e fare un buon lavoro di analisi preliminare, tenendo ben presente che è meglio prendere pochi trade certi piuttosto che tanti trade incerti.

Un bravo trader sa stare davanti allo schermo del computer senza fare niente aspettando il momento giusto, tenendo a bada l’irrefrenabile impulso di cliccare col mouse per aprire una posizione, sperando di chiuderla proficuamente.

Dunque fare molta attenzione perchè la volontà di guadagnare il più possibile in tempi brevi non fa altro che rendere vittime della fretta.

Non saper gestire il rischio

Un aspetto molto importante che bisogna considerare nel forex, tecniche a parte, è rappresentato dal money management ovvero la gestione del denaro. Questo perchè l’incapacità di ottimizzare la quantità di soldi da investire non fa altro che moltiplicare il rischio di perdite.

Questione ben conosciuta dai professionisti nello scambio valutario, è invece invece erroneamente poco o nulla considerata dai traders fai da te e dai principianti.

In molti non hanno idea di cosa sia la gestione del rischio, per cui investono somme sempre variabili senza un criterio ben definito.

Si dovrebbe invece proteggere il capitale in caso di operazioni non andate a buon fine e allo stesso tempo massimizzare i profitti quando le cose vanno bene.

Ed è proprio a questo che serve il money management, ovvero indicare quanto depositare inizialmente sul conto di trading, quanto investire per singola operazione, quando prelevare i profitti e in che misura.

Non avere una strategia

Infine, uno degli errori forex che molte volte viene commesso dai principianti riguarda l’improvvisazione nell’apertura di posizioni, ovvero operare senza aver prima pianificato le proprie attività.

Questo vuol dire affrontare i mercati senza una linea guida ben precisa, affidandosi invece alla casualità. Niente di più sbagliato perchè un ambito di investimenti come quello del trading, senza l’applicazione di tecniche valide ed affidabili non può che rivelarsi controproducente.

E se non sai quale metodo applicare, inizia a studiare le tendenze, uno degli approcci più semplici da assimilare e senza dubbio tra i più efficaci.