Forex e Opzioni Binarie: Differenza

Chi si approccia al mondo del trading per la prima volta, prima o poi tende a chiedersi quali possano essere le differenze tra il Forex e le Opzioni binarie, se ci sono punti in comune e sopratutto su cosa conviene investire.

Cercheremo di spiegarlo in questo articolo, considerando i fattori di rischio, la semplicità nelle operazioni di negoziazione, il tasso di rendita generabile e la semplicità di accesso al mercato di riferimento.

differenza tra forex e opzioni binarie
Forex VS Opzioni Binarie

Partiamo col dire che tra le due tipologie di trading ci sono sia punti di contatto che divergenze. In poche parole:

nel forex si specula sul valore di una coppia di valute, traendo profitto dai movimenti al rialzo oppure al ribasso a seconda della posizione aperta negli indici mondiali;

nelle opzioni binarie i guadagni provengono da previsioni fatte sul futuro andamento del prezzo di un asset. Può trattarsi di azioni, obbligazioni, indici azionari, valute o fondi comuni di investimento: più il prezzo scende o sale a seconda della nostra ipotesi, tanto maggiore sarà il guadagno ottenuto.

Come investire nel Forex

Ipotizziamo di considerare la coppia valutaria euro dollaro. Se secondo le nostre previsioni pensiamo che il prezzo tenderà a salire, apriremo una posizione long.

Concretamente, ciò che andremo a fare in tal caso, sarà acquistare il cambio EUR/USD ed attendere che il valore aumenti così come avevamo ipotizzato.

Al verificarsi della condizione suddetta lo rivenderemo, generando un guadagno che si basa sulla differenza tra prezzo di vendita e prezzo di acquisto.

Al contrario, se la nostra previsione indica come scenario probabile un ribasso, ovvero la diminuzione del valore di una coppia di valute, investiremo in una posizione short.

Ciò vuol dire che venderemo il cambio, puntando ad un apprezzamento del dollaro sull’euro, ovvero ad un aumento del valore del denominatore rispetto al numeratore.

In questo caso l’aspettativa è di una diminuzione del tasso di cambio e quindi si aprirà una posizione che mira alla discesa del prezzo (visione ribassista).

Riepilogando: se credi che il prezzo aumenterà andrai long e comprerai in apertura per poi vendere in chiusura (buy e sell), mentre se sei convinto che il prezzo scenderà andrai short in apertura vendendo e Long in chiusura comprando.

Puntualizzazioni sul Forex

Detto questo, occorre precisare che il mercato Forex è aperto a tutti i tipi di trader; investitori privati, internazionali, banche centrali e istituti finanziari privati e Governi oltre che piccoli risparmiatori.

Si può tradare utilizzando coppie di valute di tutto il mondo tenendo ben in mente che si ha a che fare con un mercato molto volatile, sempre aperto e caratterizzato da forti variazioni nel valore dei cambi.

Come investire nelle Opzioni Binarie

 

Il trading binario è molto più semplice rispetto al trading forex: si tratta di prevedere il futuro andamento del prezzo di un asset, ovvero il suo aumento o la diminuzione entro un dato lasso di tempo.

Non a caso il nome binario, sta infatti ad indicare che l’operazione può avere solo due esisti: guadagno o perdita, sapendo fin da subito l’eventuale introito generato dall’investimento.

Il profitto, comunemente detto usando il termine tecnico payout, si calcola in percentuale sulla somma investita, quota quest’ultima che può variare in base al tipo di tipi di opzione binarie scelta.

Precisazioni sulle Opzioni Binarie

Le Opzioni Binarie rispetto al Forex hanno volume d’affari molto più basso.

I primi broker del settore provvisti di regolari licenze rilasciate da CySEC e CONSOB, risalgono al 2013.

Da quel momento in poi gli intermediari finanziari di opzioni hanno dovuto anche sottostare alle direttive del MiFid oltre che alle leggi antiriciclaggio europee se decidevano di operare anche nel vecchio continente.

Per essere autorizzati ad operare in Europa, i broker di opzioni binarie devono in primis ottenere l’apposita autorizzazione da parte dell’ente di controllo del paese in cui si trova la sede legale.

Prima di andare ad esaminare quelle che sono le differenze tra il Forex trading e il trading con le opzioni binarie, andiamo a guardare quelle che possono essere invece considerate similitudini.

Tipi di opzioni binarie: Call & Put, One touch, Range, Digital options.

Asset sui quali si può investire: Titoli azionari, Indici azionari, Coppie di valute e Materie prime.

Tempo che intercorre tra l’apertura e la chiusura delle opzioni binarie 

  • a breve termine: 30 secondi, 60 secondi, 120 secondi, 300 secondi;
  • a medio termine: 15 min, 30 min, 1h, 3h, 6h;
  • a lungo termine: 12h, 24h, 1 settimana, 1 mese.

Forex e Opzioni Binarie: analogie

Tra le similitudini dei due metodi di trading va citato il fatto che entrambi sono mercati aperti, ovvero, danno l’opportunità di investire in qualsiasi momento del giorno e della notte durante tutta la settimana.

Sia nel Forex che nelle Ozioni Binarie poi, si può tradare anche con modeste quantità di denaro, ad esempio aprendo un conto demo oppure con un capitale minimo di investimento pari indicativamente a qualche centinaio di euro.

Ricordiamo inoltre che su entrambi i mercati si può investire al rialzo oppure al ribasso.

Opzioni Binarie e Forex: divergenze

Riguardo le differenze tra Opzioni binarie e Forex c’è da dire che con le opzioni si conoscono a priori i rischi ed i potenziali profitti, cosa che invece non avviene nel Forex, almeno finchè non si chiude la posizione.

Di contro occorre precisare che le opzioni binarie comportano un rischio più elevato se rapportato alla ricompensa. E per trarre profitto è necessario chiudere positivamente più della metà delle posizioni aperte.

Altra divergenza è rappresentata dagli asset: con il forex si può tradare solo ed esclusivamente sulle coppie di valute.

Gli stop loss, indispensabili nel forex, non hanno motivo di esistere nelle opzioni binarie.

Va chiarito poi che nelle opzioni binarie non si utilizza la leva finanziaria che invece nel forex può accrescere i profitti ma anche amplificare le perdite.