Andamento Valute: Come Prevederlo

Andamento delle Valute
Fluttuazione Valutaria

Nel fare trading forex, si prevede l’andamento economico tra coppie di valute: EUR-USD, GBP-USD, ecc… in un determinato momento.

E qui si parla di Intraday e Multiday.

Intraday quando la previsione è rivolta all’interno dello stesso giorno solare in cui si opera, Multiday quando invece la stessa abbraccia più giorni.

Riuscire a prevedere con esattezza l’andamento delle valute è pressoché  impossibile; questo si deduce anche dall’alto tasso di guadagni generati dal forex stesso, nel senso che più  facile è, e meno si guadagna; più alti sono invece i guadagni e più è difficile accaparrarseli.

E’ comunque possibile prevedere l’andamento delle valute con una certa precisione che varierà nel tempo grazie all’esperienza accumulata.

Fare trading forex non vuol dire andare in un casinò per puntare a caso  su una roulette e sperare di essere baciati dalla dea Fortuna.

Significa bensì impegnarsi dedicando tempo, ricerca e studio, come un vero e proprio lavoro, quale in effetti esso è (almeno per alcuni).

Ma come devi comportarti se sei invece un semplice dilettante?

Devi sapere innanzitutto che molti siti broker utilizzano diversi indicatori basati sul principio del “copiare”.

Copiare le scelte di trader famosi, personaggi ben noti nel mondo del forex che hanno fatto del trading on-line il loro lavoro, ottenendo anche un discreto se non un buon successo.

Oppure copiare la tendenza del momento: alcuni broker indicano quale percentuale di trader in quel momento opta per una scelta piuttosto che per un altra (ad esempio: EUR-USD ; il 75 %  dei trader punta al ribasso, il 25 % al rialzo).

Ma se invece non vuoi accontentarti solo di copiare, ma fare una scelta più consapevole e mirata, allora devi servirti di uno strumento chiamato Analisi, che può essere fondamentale o tecnica.

L’analisi fondamentale è basata su uno studio dello stato cui appartiene la valuta in oggetto.

Prendendo sempre come esempio il nostro EUR-USD  significa valutare la situazione socio-economico-politica degli stati più “autorevoli” in Europa (in realtà la sola Germania), valutando nel complesso la sua situazione attuale: PIL, presenza di un governo forte, politica monetaria, tasso di disoccupazione, ecc… ; e fare lo stesso per gli Stati Uniti d’America.

Detto in questo modo può sembrare molto difficile, ma in realtà non lo è, in quanto tutti questi dati devono dare solo una visione generale della situazione attuale, e quindi basta seguire quotidianamente il tg ed avere una conoscenza basilare sulla politica estera per dedurre quali stati sono in serie A e quali altri in serie B.

Un’attenzione maggiore bisogna darla sempre al calendario economico che riporta quotidianamente quelle situazioni politico-economiche possono pesare molto sull’andamento di una certa valuta.

Infine c’è l’analisi tecnica, basata essenzialmente sul principio che l’andamento delle valute sia in un certo qual modo ciclico, e che quindi vi siano dei supporti e delle resistenze che difficilmente si supereranno (a meno che non si stravolga l’analisi fondamentale di un determinato paese).

Per spiegare meglio, se si osserva un grafico di una coppia di valute (ad esempio EUR-USD), appare evidente che il valore salirà e scenderà alternandosi e mantenendosi entro certi limiti.

Il limite più basso oltre il quale la coppia di valute sembra non riuscire ad andare si chiama Supporto, mentre il valore più alto che non viene mai spezzato si chiama Resistenza.

Bene: studiando l’andamento del grafico, un buon trader riesce a prevedere se nel corso della giornata, o dei prossimi minuti addirittura, ci sarà un nuovo “tocco” di un supporto o di una resistenza, se non addirittura lo sfondamento degli stessi (nel caso di un annuncio o di un avvenimento  importante nel calendario economico), e quindi “gioca” con questi dati ottenendo un beneficio.

Da questo si deduce l’importanza di avere una visione a 360 gradi della situazione attuale; unendo analisi fondamentale, tecnica, e perché no: dando un’occhiata a ciò che fanno gli altri.